10 consigli per chi viene in vacanza a Nizza

Con l’arrivo delle prossime festività, la città di Nizza si sta già popolando velocemente di turisti. Soprattutto italiani.

Ogni tanto li osservo, nella loro ingenuità e mi verrebbe da fermarli, prenderli da parte e dirgli “no, guarda ti do un paio di dritte che è meglio…”.

C’è sempre qualcuno che progetta una vacanza da queste parti, anche solo un week-end. Nonostante la crisi, molti sono italiani, vista probabilmente la vicinanza geografica con il confine. Quindi ho pensato potesse essere di aiuto raccogliere in un post alcuni suggerimenti, spero non poi così scontati e conosciuti, per una vacanza da queste parti.

1)Carafe d’eau: ne avevo già parlato qui, ma lo ripeto: più acqua gratis per tutti! E non cadete nel tranello del cameriere furbo che  vi chiede se volete acqua naturale o frizzante (vi porteranno sempre e comunque una carissima acqua in bottiglia), rispondete scandendo bene “CARAFE D’EAU!”.  

Aggiungo un suggerimento per quelli che l’acqua devono comprarsela, magari per portarla al mare o in hotel: liberissimi di acquistare qualsiasi marca ovviamente, ma la migliore a mio parere come rapporto qualità-prezzo è questa. Economica, naturale, va bene anche per i bebè e con un sapore che si avvicina a quella che scorre nei rubinetti romani.

2)Parcheggio: chi viene in macchina da queste parti sa che parcheggiare l’auto può rivelarsi molto dispendioso. Perché sì, il parcheggio (sotterraneo) c’è quasi sempre (nonostante i nizzardi si lamentino in continuazione), ma è pure praticamente sempre a pagamento.

Non molti dei “non francesi” sanno che in diverse città della Francia sono presenti dei parcheggi di scambio dai quali muoversi poi con i mezzi pubblici e che spesso sono gratuiti per chi privilegia questo tipo di spostamento ed è in possesso di un biglietto del bus/tramway.

Nizza non fa eccezione e ce ne sono ben 4 tra cui scegliere (noi di solito preferiamo il parcheggio “Acropolis” che è il più vicino al centro). Per capire meglio come funziona da questo link potete scaricare il regolamento per ogni parcheggio.

Prestate molta attenzione a TUTTE le istruzioni (purtroppo sono solo in francese, avevate dubbi?!?) perché non tutti i titoli di trasporto pubblico sono validi ai fini di questa promozione (esiste il titolo di viaggio “Parkazur” che vi permette di fare andata-ritorno a 3€) e se non seguite bene tutti gli step rischiate di pagare molto salata la vostra disattenzione.

N.B.= questa promozione non vale per usufruire del parcheggio durante la notte. Altro consiglio, in alcuni parcheggi se è il giorno del vostro compleanno non pagate!

3)Mezzi pubblici: da qualche mese sono aumentati i biglietti delle corse semplici su bus e tram (da 1€ a 1,50€), ma se comprate il biglietto “Multi” che comprende 10 viaggi e può essere utilizzato da più persone (ricordatevi di leggere e seguire bene le istruzioni e obliterare per ogni persona) il prezzo è rimasto a 10€ (1€ a biglietto).

Poi valutate se può essere conveniente per voi un pass giornaliero o settimanale. Qui normalmente i biglietti è possibile acquistarli sul bus dal conducente (se prendete il tramway però dovete per forza acquistarli prima di salire), ma ricordate che a bordo potete acquistare solo i biglietti normali (Solo) o il Pass giornaliero (sempre che non l’abbiano finito!). Per tutti gli altri dovrete fare riferimento alle agenzie o alle biglietterie automatiche.

Nel caso siate interessati, c’è un servizio di affitto di biciclette esteso a tutta la città: è piuttosto macchinoso accedervi (istruzioni in francese sul sito ufficiale o  in inglese su questo blog con ottimi consigli), ma se avete pazienza di seguire tutta la procedura i prezzi sono piuttosto vantaggiosi.

4) trasferimenti da/per aeroporto: La maggior parte di quelli che arrivano o partono dall’aeroporto di Nizza utilizzano le linee 98 o 99 che sono pensate come trasferimenti mirati a questo scopo. Il problema è che il biglietto costa per ogni tratta 4€ o 6€.

Non molti sanno invece che ci sono anche diversi autobus di linea, come il 23, che partono direttamente dal Terminal 1 dell’aeroporto nizzardo (se arrivate o partite dal Terminal 2 basta usare la navetta gratuita interna all’aeroporto) o passano sulla vicina promenade e che, al costo di una corsa urbana, sono un trasferimento forse meno veloce, ma ugualmente efficace.

Per chi lo preferisce o si sposta da/per fuori Nizza c’è anche il treno.

5) Nice Greeters: Se cercate una guida per fare un tour della città e scoprire luoghi tipici di Nizza sappiate che c’è un servizio prenotabile online che è anche gratuito. Si tratta di un servizio offerto da alcuni volontari che dedicano il loro tempo libero a guidare i turisti in un piccolo tour dei luoghi strategici di Nizza,  secondo l’esperienza che ognuno vuole fare.

Il servizio si chiama Nice Greeters e le guide parlano diverse lingue. Non l’ho provato personalmente, ma le recensioni che ho letto mi sembra ne parlino bene.

6) Spuntini: Se potete evitate i romantici, ma costosi café e preferite lo street food (socca, pan bagnat, crêpes, ecc..) o fate un giro in una boulangerie.

Per il caffè probabilmente sapete già cosa aspettarvi al di fuori dall’Italia (costi salati e gusto discutibile), quindi vi consiglio un espresso da Caffè Vergnano o una degustazione gratuita alla boutique Nespresso.

Il gelato a Nizza è molto caro e, credetemi, a volte nemmeno buono. La cioccolata calda d’inverno può sembrare allettante, ma spesso vi servono solo un orrendo liquame. Ripiegate su altro…

7)Luoghi e situazioni da evitare: come in ogni città ci sono dei quartieri tristemente famosi per essere poco raccomandabili. Nelle città francesi, forse più che altrove, c’è la tendenza a formare delle specie di “ghetti” dove raccogliere alloggi popolari, degrado e criminalità. A Nizza, tristemente famoso in questo senso è il quartiere L’Ariane, che spesso compare sui giornali con notizie poco piacevoli (qualcuno lo chiama “l’aeroporto di Francia” perché “à l’Ariane il y a un vol toute les dix secondes!”). Ma anche Pasteur, Route de Turin, Les Moulins.

Anche il trasporto pubblico (bus e treni), già intorno alle 22:00-23:00, diventa poco raccomandabile (parlo per esperienza diretta purtroppo) così come la parte vecchia della città: piena di vicoli, si consumano spesso risse, episodi di ubriachezza molesta e borseggio, specialmente la sera. Quindi per quanto comodo, un alloggio in pieno centro, secondo il mio modesto e personalissimo parere, non è il massimo. Senza considerare che d’estate, vista la movida, rischiate di non chiudere occhio.

Altri luoghi da evitare di notte: Avenue de la Californie e la Promenade des Anglais soprattutto verso l’aeroporto (diventano una zona a luci rosse), la stazione dei treni (come anche in molte altre città), le spiagge (credo tra l’altro sia proprio vietato accedervi di notte), il porto, i parchi e i giardini.

Qui la delinquenza è soprattutto giovanile, con intere gang di ragazzini (spesso di meno di 14 anni) che tendono ad assaltare e derubare chi gli capita a tiro. Se vedete un gruppo di questo tipo, cercate di stare alla larga.

Per le donne, sconsiglio di passeggiare sole, anche di giorno, specialmente sulla Promenade des Anglais dove si possono trovare individui piuttosto insistenti nelle loro “attenzioni” e che tendono a seguirvi per ore, il che può rivelarsi molto poco piacevole.

Se siete in auto, soprattutto se con targa italiana,  come recitano i cartelli all’entrata della città, chiudetevi sempre all’interno. Per fortuna, conoscendo i problemi della città, c’è moltissima polizia in giro, ma è comunque meglio prevenire!

8)Musei: La maggior parte dei musei a Nizza sono gratuiti (e non sempre quelli a pagamento valgono la pena, a mio parere…), ricordatevi solo di passare all’accoglienza, comunicare la vostra nazione di provenienza e potete procedere con la visita.

Se però è presente qualche esposizione, contrariamente alla norma c’è da pagare un biglietto. Spesso la prima e la terza domenica del mese alcuni musei sono gratuiti, informatevi online.

Per sapere quali posti, secondo me, vale la pena visitare tenete d’occhio i post nella rubrica *Places*.

9)Periodo migliore per una vacanza a Nizza: com’è ovvio i mesi estivi sono molto affollati e caotici, quasi invivibili per traffico e folla. L’ideale sarebbe evitare i periodi di Luglio e Agosto e preferire ad esempio Giugno e Settembre. Considerate che da fine Aprile fino ai primi di Ottobre le temperature di solito si mantengono abbastanza miti.

In inverno al contrario fa molto freddo (spesso nevica) non sottovalutate la questione. Ci sono diversi eventi per il Natale (villaggio e mercatino di Natale, ruota panoramica…) e soprattutto in occasione del famoso Carnevale che qui dura di solito un paio di settimane.

Maggio-giugno potrebbe sembrare una finestra interessante, ma c’è da fare i conti con le numerose festività e ponti presenti in questo periodo in Francia. E sì, qui chiude più o meno tutto.

Stessa cosa nel periodo subito dopo la stagione estiva (ottobre-novembre) e tra Natale e il Carnevale (da metà gennaio ai primi di febbraio) molti esercizi commerciali (soprattutto i ristoranti) qui a Nizza fanno la chiusura annuale.

10) Dintorni di Nizza: Se venite da queste parti e avete qualche giorno in più, dedicatelo anche alla scoperta dei dintorni, che sono ricchi di cose da vedere (Eze, Monaco, Parco del Mercantour, Mentone, Cannes, ecc…).

Qui è molto celebre il mare, ma non tutti sanno che a poco più di un’ora di viaggio ci sono anche le Alpi Marittime dove fare delle suggestive escursioni e, con la neve, sono disponibili anche le piste per sciare. C’è anche un servizio bus, attivo durante la stagione invernale, che collega direttamente Nizza agli impianti.

Se vi interessa saperne di più, altri dei miei indirizzi e suggerimenti su Nizza li trovate qui.

Informazioni su Cappuccino e Baguette

http://about.me/cappuccinoebaguette Vedi tutti gli articoli di Cappuccino e Baguette

20 responses to “10 consigli per chi viene in vacanza a Nizza

  • russell1981

    Ottima guida da riservare al prossimo. I miei complimenti. :)

  • Luna

    Per caffè e gelato consiglio vivamente La gelateria bar “Via Mazzini” al numero 8 di Rue Pairolière nel vecchio Nizza davanti a “René Socca” => http://www.tripadvisor.fr/Restaurant_Review-g187234-d4329231-Reviews-Gelateria_Via_Mazzini-Nice_French_Riviera_Cote_d_Azur_Provence.html
    Tra l’altro al mattino da Via Mazzini si può fare colazione per 2 euro con caffé e croissant francese ripieno di crema o cioccolato o nutella o gelato Per 3.50 euro al posto del caffè si può avere il cappuccino (sempre compreso di croissant farcito a piacere oppure vuoto)

    Un altro buon caffè (Vergnano) lo si può avere dalla Pizzeria al Taglio (buonissima ed economica pure quella :P) “Rossosapore” al numero 6 di Avenue Jean Jaurés (poco distante dalla gelateria soprannominata) davanti al nuovo parco cittadino du Paillon => http://www.tripadvisor.fr/Restaurant_Review-g187234-d4005815-Reviews-Rossosapore-Nice_French_Riviera_Cote_d_Azur_Provence.html

    • Cappuccino e Baguette

      Grazie dei suggerimenti!

      La gelateria che hai segnalato non la conoscevo, dovrò colmare questa lacuna!(sui gelati qui a Nizza penso scriverò un post a parte….=P)

      Rossosapore invece lo conosco bene, sono stata una delle sue prime clienti, ma confesso che il caffè lì non l’ho mai preso! =)

  • Alle67

    Luna, grazieeee!!!
    questi posti non li consocevo, di solito quando sono di fretta mi limito a fare colazione a Nice Etoile alla Briosche doré…
    Capuccino, grazie anche te bellissimo post…
    ho letto i commenti del caffè Vergnano, anche qui in Marocco non funziona cosi bene, qui addirittura ti vendono il caffè locale facendotelo pagare per quello italiano ho scritto alla casa ma nulla è cambiato…
    Per i parcheggi si ha la possibilità di parcheggiare in alcuni per un’ora senza pagare
    http://www.ville-nice.fr/Transport/Parking-auto
    Per il gelato non è male “Amorino” nella pietone solo che è caro rispetto al nostro gelato italiano, quando sono disperata e ho voglia di gelato vado al Mc donald’s, tanto per dire a che livelli siamo… :-)

  • MARA

    Molto utile le tue indicazioni. Però un pò mi fa passare la voglia…nonostante io abbia un debole per la Francia. Ho sempre avuto la sensazione di fare molta attenzione a non essere fregata e tu me lo confermi. Ogni mondo è paese…lo so. Ma ci sono sempre paesi più “furbi” di altri!. Spero di non essere fraintesa!

    • Cappuccino e Baguette

      Beh, se dovessimo ragionare così nessuno dovrebbe mai più mettere piede in Italia! A sentire quello che si dice in giro di noi, siamo sporchi, disorganizzati, maleducati, “furbissimi”… E tutti mafiosi.

      In certe occasioni magari è anche così, per qualcuno. In fondo se in Italia molte cose non funzionano qualche responsabilità l’avremo anche noi italiani.

      Ovviamente è giusto saperle certe cose, per difendersi e prevenire alcune situazioni e persone spiacevoli, ma alla fine ci si convive, cerchiamo di concentrarci sulle cose positive (e ce ne sono sempre e comunque parecchie).

      Vale per la Francia, L’Italia e tutto il resto del mondo. ;-)

  • fofina

    io ho paura ad uscire sola quando si fa buio, e penso sempre tra me e me “chi vorrebbe disturbare una mamma col passeggino?”

    • Cappuccino e Baguette

      Io sono un caso a parte perché vedo pericoli ovunque, quindi lo confesso, sono poco obiettiva, ma personalmente preferisco sempre evitare situazioni “spiacevoli”. =P

      Non ho esperienze dirette con passeggino, ma spero che davvero una mamma con il proprio figlio non venga disturbata in alcun modo!

  • Luna

    Per un caffè, una cioccolata calda all’italiana, un aperitivo o una bella fetta di torta o pasta di pasticceria italiana vi consiglio quest’altro locale “Crema di Caffè” sito al numero 13 di Rue Massenet, una traversa della pedonale Rue Massena/Rue de France. Tutte le volte che vado oltretutto conosco sempre gente nuova (italiani ovviamente)

  • Laura

    Indicazioni interessanti. Peccato tu le abbia fornite solo dopo la mia visita nizzarda…
    Comunque, mi piacciono molto questi tuoi post “turistici”: questo angolo di Francia (che non avevo mai visitato prima) mi è piaciuto molto e leggerne qui, chez toi, mi interessa molto.

  • Vincenzo

    Ciao, vorrei ringraziarti per i suggerimenti. Sarò a Nizza per lavoro all’inizio dell’anno, e finora avevo trovato solo questa guida online http://www.france-voyage.com/francia-comuni/nice-23179.htm, abbastanza esaustiva, ma in cui naturalmente non ci sono informazioni di vita vissuta. Vincenzo.

  • Elisabetta

    Bonsoir! :-)
    Scopro il tuo blog questa sera e ne rimango affascinata…scrivi benissimo, i post sono proprio piacevoli da leggere. Eccezionale questo tuo post riguardo i consigli su Nizza, e azzeccatissima la dritta sul bus 23 e sulla navetta gratis tra terminal 1 e 2 in alternativa ai bus 98 e 99. Io l’ho scoperto l’anno scorso quando ho preso l’aereo per tornare a Padova per Natale dai miei. Idea furba per non farsi spennare ;-)
    Per quanto riguarda il gelato, concordo, è caro a Nizza. Per la bontà, consiglierei la gelateria (dove sono andata parecchie volte) “Crema di gelato” (o “Jelato”..che sciocca, non ho ancora capito il nome esatto) situata in Place du Palais de Justice, all’incirca di fronte alla fontana.
    E’ costoso, ahimé, ma il gelato è delizioso :-)
    Riguardo la cioccolata calda, vorrei consigliare un caffè (che è in realtà un negozio di fumetti e anime con una saletta bar e comode poltroncine) in rue d’Angleterre (zona quartiere della stazione ferroviaria), che si chiama “BD Fugue”, che serve cioccolata calda aromatizzata della marca italiana Eraclea (oups…pubblicità occulta…perdonatemi!!!), troppo buona…mmhh….Una bella tazzona di cioccolata, tra l’altro , per soddisfare i golosi :-)

    Spero che a qualcuno possano interessare questi indirizzi.
    Aggiungo il tuo blog ai miei siti Internet preferiti!!! :-)
    Elisabetta

  • Barbara

    Ciao, vorrei venire in costa azzurra a giugno. L’idea iniziale era quella di soggiornare a Nizza e poi spostarci, ma la questione parcheggio a pagamento praticamente per ogni hotel fa un po’ da deterrente. Cosa consigli? Meglio un’altra località per dormire? Ho un bimbo di 13 mesi e quindi avremo bisogno anche del passeggino. Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 703 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: